I 7 Peccati Capitali e le 7 Virtù dell’Email Marketing

2 Flares 2 Flares ×

email-marketing-efficace-peccati-virtu

Sicuramente avrai già sentito parlare dei peccati capitali, in origine erano una guida per evitare le cadute morali che includono, pigrizia, invidia e avidità.

Oggi queste sette “trappole” appaiono spesso nella cultura popolare, le troviamo addirittura nei film di maggior calibro al cinema. Essendo circondati dai sette peccati capitali in televisione, sui grandi schermi e sui social media, ho iniziato a riflettere su quali potevano essere le maggiori insidie ​​morali dell’Email Marketing. Non sarebbe bello avere una tabella di marcia/guida per la cara vecchia email?

L’Email Marketing Efficace

Come imprenditore e professionista è fondamentale avere un elenco dei principali pericoli da evitare, in modo da non perdere tempo con l’invio di messaggi inefficaci che non vengono aperti, letti e cliccati. In questo articolo, scoprirai i sette peccati dell’email marketing che devi evitare e le sette virtù desiderabili su cui devi lavorare molto duramente durante la creazione di una strategia di e-mail marketing.

Peccato #1 : Sparire dopo aver inviato il messaggio di “benvenuto”

Molte imprese adottano un messaggio di “benvenuto” automatizzato da inviare ai nuovi abbonati ma, subito dopo, scompaiono e non inviano più e-mail agli iscritti in lista per un lungo periodo di tempo. Alcune di loro hanno paura di risultare dei parassiti altre, semplicemente, non sono sicure di cosa dire o come dirlo.

Qualunque sia il motivo della tua scomparsa, non fare l’Houdini della situazione! Ti stai perdendo una grande opportunità per creare un legame con i tuoi iscritti se non crei un contatto con la tua lista su base regolare.

Virtù # 1 : Inviare regolarmente grandi contenuti alla lista

Inviare e-mail con contenuti di valore ti aiuta a costruire relazioni con i membri della tua lista e li aiuta a conoscerti, come ad esempio avvisandoli di un tuo nuovo post sul blog o del tuo ultimo podcast, o ancora, dispensando pillole di suggerimenti rapidi o altri contenuti utili. E ricorda di completare queste e-mail con regolari offerte di rilievo. Non dimenticare mai che i tuoi lettori non si sarebbero mai iscritti alla tua lista se non fossero interessati a te, ai tuoi contenuti, e a quello che hai da dire. Se trasmetti valore, non sarai mai un parassita!

Peccato # 2 : Panico da disiscrizione

Quando ricevi una notifica di disiscrizione ti assale il panico? Se è così, non sei il solo. Questo è un peccato molto comune (ma altrettanto evitabile). Ci sono un sacco di motivi per cui le persone si cancellano dalla tua lista e, nella maggior parte dei casi, non c’è bisogno di preoccuparsene. Il panico ti blocca e può renderti riluttante ad inviare e-mail alla tua lista.

Virtù # 2 : I veri fidelizzati rimarranno iscritti

Le persone che si rendono conto di non essere in linea con la tua lista potrebbero disiscriversi, ma quando lo fanno ti consentono di risparmiare tempo, denaro ed energia. Per combattere questa paura, puoi tranquillamente disattivare le notifiche di cancellazione e smettere di controllare regolarmente quante persone hanno lasciato la tua lista. Sembra una sciocchezza ma psicologicamente aiuta moltissimo :)

Peccato # 3 : Troppa promozione o troppo poca

Se invii troppe promozioni alla tua lista, gli utenti iscritti possono infastidirsi ed essere meno propensi ad acquistare da te. D’altra parte, se non si inviano messaggi commerciali, si corre il rischio di essere dati per scontati. Sia la troppa promozione che la troppo poca sono entrambe peccati capitali nel mondo dell’e-mail marketing e dovrebbero essere evitate.

Virtù # 3 : Il perfetto equilibrio tra contenuti di valore e offerte rilevanti

La cosa migliore che puoi fare per la tua lista è inviare un equilibrato mix di contenuti di alta qualità e offerte regolari. Dai un’occhiata al calendario editoriale, e assicurati che promozioni e contenuti siano entrambe parte della tua e-mail nel corso dei prossimi mesi.

Peccato # 4 : Il troppo stroppia…anche in una e-mail

Non c’è niente di peggio di una e-mail con un’infinità di link che mandano i tuoi iscritti a una miriade di contenuti diversi, landing page e offerte commerciali. Soprattutto nel nostro mondo sempre più mobile, non possiamo sovraccaricare i lettori con troppe informazioni (e troppi link) in una e-mail. Se si tenta di fare troppo il tuo lettore penserà: “leggerò più tardi” e archivierà il messaggio. C’è una buona probabilità che non sarà mai ripreso, né letto.

Virtù # 4 : Scrivi email che includano un’unica, forte call to action

Cerca di colpire con una singola call to action in ogni e-mail, se puoi. Vuoi che qualcuno legga il tuo ultimo post sul blog? Perfetto! Resta concentrato su questo, e includi link chiari e facilmente cliccabili. Se all’interno della tua newsletter i link multipli sono inevitabili, assicurati perlomeno che ogni articolo sia chiaramente etichettato in modo da rendere i tuoi contenuti facilmente gestibili.

Peccato # 5 : Essere noioso

Le email noiose sono il “delitto perfetto”. La maggior parte dei tuoi iscritti riceve tonnellate di e-mail ogni giorno, devi considerare con attenzione che cosa puoi fare per distinguerti.
Le email noiose si perdono nella mischia e verranno cancellate.

Virtù # 5 : Iniezione di personalità nelle tue comunicazioni

I tuoi iscritti vogliono conoscerti, vogliono sapere che cosa ti piace, ciò che odi, e quello che rappresenti. Non aver paura di introdurre più individualità nelle tue comunicazioni per raccontare storie, condividere le tue opinioni o mostrare un po’ del tuo lato personale.

I tuoi iscritti lo adoreranno, e saranno molto più propensi a leggere le tue email.

Peccato # 6 : L’invio di email non Mobile-friendly

Più del 50 per cento delle e-mail vengono aperte da smartphone e tablet. Se stai ancora inviando comunicazioni che non possono essere consultate sui dispositivi mobili, una gran parte dei tuoi iscritti sta riscontrando difficoltà a leggere i tuoi messaggi. Non ci sono scuse per questo peccato mortale nel 2016.

Virtù # 6 : Invio di email a colonna singola con grandi call to action cliccabili

Utilizza un layout a colonna singola e testa le email sui dispositivi mobili per assicurarti che siano facili da navigare e cliccabili.

Peccato #7: Riluttanza a creare una strategia di Email Marketing che funzioni

Molti imprenditori e professionisti si approcciano nel modo errato all’e-mail. Questo peccato può essere mortale per il tuo business. Confondere, travolgere, o inviare email a caso può danneggiare il traffico sul tuo sito web, la tua prossima promozione e la tua reputazione. Prima di colpire, pensa!

Virtù # 7 : Studiate la vostra strategia prima di premere “INVIA”

Non puoi sottovalutare l’importanza di avere una strategia di e-mail marketing prima di iniziare a ricevere iscrizioni alla tua lista. È necessario determinare approssimativamente quando inviare le comunicazioni alla tua lista, cosa pensi di inviare, quali sono i tuoi obiettivi e come dovranno apparire le tue email. Una strategia di e-mail marketing intelligente, che produce alti tassi di apertura è attraente per i tuoi abbonati ed è senza alcun peccato.

Questi sette peccati capitali sono evitabili nel mondo del marketing digitale e quando saprai evitarli, sarai più vicino a realizzare i tuoi obiettivi di vendita. Sarai in grado di costruire relazioni più solide con i tuoi iscritti e ti sentirai sicuro ogni volta che invierai una e-mail alla tua lista. La tua coscienza ( e i tuoi abbonati ) sarà lì per incoraggiarti nel tuo cammino ricco di principi che ti porteranno al successo.

Guglielmo Arrigoni

Aiuta aziende e professionisti ad acquisire clienti attraverso strategie di Email Marketing e Lead Generation. Fondatore di ClienteDiretto.com, è autore, formatore e speaker per gli eventi di spicco sul Web Marketing.

Ultimi articoli di Guglielmo Arrigoni (vedi tutti)

Libri scritti da Guglielmo Arrigoni

2 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 2 2 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 2 2 Flares ×