Snapchat profilo aziendale: perché devi farlo subito (e come)

0 Flares 0 Flares ×

snapchat-profilo-aziendale

Snapchat è oggi una delle opzioni che professionisti e imprenditori trovano sul loro cammino quando si tratta di scegliere gli strumenti giusti per promuovere il proprio business sul web. Analizzare però Snapchat dal punto di vista di tecnico sarebbe riduttivo e non consentirebbe di giungere a una conclusione sensata (quando si tratta di scegliere lo strumento di promozione più adatto) né di comprendere realmente il ruolo di questo social.

Quindi, senza ripetere una lista interminabile di caratteristiche e unicità – come i messaggi che si autodistruggono, il limite dei 10 secondi per i video e una vita massima di 24h per ogni contenuto condiviso con i propri seguaci – potrebbe essere molto più utile fare poche e semplici riflessioni su un concetto chiave: perché usare Snapchat per promuovere il proprio business in Italia e come avvicinarsi al suo utilizzo in modo corretto. Sicuramente dovrai partire da un profilo aziendale.

Nei numeri della sua diffusione anche in Italia ci sono già molte risposte e sebbene siano lontani dai valori impressionanti di Facebook, quelli di Snapchat restano numeri tutt’altro che insignificanti, ma soprattutto in crescita. Insomma, Snapchat oggi viene utilizzato (conta più di 700.000 utenti attivi) e a produrre e consumare contenuti non sono solo “ragazzini” (il 40% degli utenti ha più di 24 anni).

Questo lo rende a tutti gli effetti uno strumento di comunicazione interessante per promuovere un business e doppiamente interessante perché ancora in una fase di bassa competizione. Ecco perché iniziare oggi a promuovere la tua attività su Snapchat tramite profilo aziendale rappresenta un’opportunità: ti ritroveresti con poca o nessuna competizione (non esattamente quello che accade su Instagram e Facebook quando cerchi di far conoscere la tua attività).

Oltre a queste considerazione totalmente analitiche sul contesto attuale, è bene ricordarci cosa possiamo fare grazie a Snapchat.

Utilizzare attivamente questo social richiede di creare video e questo ci mette in maniera attiva di fronte alla camera dello smartphone. Ci permette di farlo con qualche vantaggio rispetto ai normali social. Infatti qui abbiamo la consapevolezza che tutto è temporaneo (usa e getta), che tutti comunicano senza filtri (buona alla prima) e che è normale sbagliare e prendersi in giro (prendersi troppo sul serio su Snapchat non funziona).

È così che grazie a Snapchat possiamo sfruttare senza inibizioni lo strumento video che da sempre è disponibile in maniera gratuita anche sulle altre piattaforme, ma che fino ad ora solo in pochi hanno utilizzato proprio per il timore di fare qualcosa di sbagliato, o per quel difetto dannatamente pericoloso di voler aspettare a fare video per “fare le cose fatte bene”.

Ecco, se dovessimo guardare ai benefici indiretti prodotti da Snapchat per ogni tipo di business diremmo che possa valere la pena utilizzarlo anche per questo semplice beneficio: utilizzare Snapchat consente di prendere confidenza con il video. È una vera e propria “palestra” di comunicazione perché ci abitua a stare di fronte alla camera, a parlare, a piacerci e a correggere gradualmente i nostri sbagli. Inoltre ci abitua ad usare la sintesi e ad acquisire sicurezza. Non poco insomma…

Queste sono tutte abilità indispensabili per comunicare attraverso il video e l’idea di fare dei video efficaci su YouTube o su altre piattaforme, passa da una palestra di questo tipo che oggi puoi utilizzare gratis.

Se inizi da zero quindi hai tutto da imparare e ovviamente tutto da guadagnare.

Per evitare gli sbagli più comuni ecco qualche consiglio utile per chi sta avviando un profilo aziendale su Snapchat:

  • Scegli un nome utente che coincida esattamente con il nome della tua azienda (gli utenti non faticheranno per trovarti)
  • Osserva cosa fanno altre aziende su Snapchat, come interagiscono e che contenuti producono
  • Pensa a chi in azienda potrebbe “metterci la faccia” e inizia con dei semplici test (dillo chiaramente, il pubblico ti aiuterà)
  • Condividi ciò che abitualmente non mostri con altri social (le persone cercano proprio quello)
  • Riguarda con attenzione i tuoi Snap e annota cosa potresti migliorare
  • Non limitarti a produrre video, ma crea relazioni con altri utenti

Questi i 6 passi per iniziare, ma se vuoi conoscere anche il parere e la storia degli influencer italiani più famosi, nel libro “Snapchat. Come utilizzare l’app social del momento del momento” abbiamo raccolto la loro testimonianza per capire come hanno fatto ha costruirsi un pubblico numeroso e fedele. Tra loro Rudy Bandiera, Clio Zammatteo, Gugliemo Scilla e molti altri. Qui di seguito puoi leggerne le prime 30 pagine gratis.

scarica-anteprima-abstract

Alessio Beltrami - Luca Mazzucchelli

Sito Web : SnapItalia
Alessio Beltrami è consulente di comunicazione specializzato in Content Marketing, autore di tre libri per Dario Flaccovio. Luca Mazzucchelli è psicologo, psicoterapeuta e Direttore della rivista Psicologia Contemporanea.

Ultimi articoli di Alessio Beltrami - Luca Mazzucchelli (vedi tutti)

Libri scritti da Alessio Beltrami - Luca Mazzucchelli

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×