Come diventare SEO (partendo da zero)

0 Flares 0 Flares ×

come-diventare-seo

La mia amica Floriana ha la capacità di propormi gli argomenti più basici ed essenziali, quelli di cui vorrei sempre parlare, sui quali però non scrivo mai, preso come sono nel tentativo di scoprire il sesso degli angeli. Eppure so bene che la questione del “come diventare SEO” ha la massima rilevanza, soprattutto in questo periodo storico, in cui la SEO (come auspicabile) è esplosa e tutti si chiedono come fare per intraprendere il cammino del search engine optimizer.

Punto zero, esperienze pregresse

Una volta mi venne in mente di chiedere ai migliori SEO italiani cosa avessero studiato a scuola e all’università. Ne venne fuori un bell’articolo per SeoGarden in cui mostravo come tali studi fossero sempre trasversali e come non esistesse in realtà un inquadramento teorico di base al quale fanno riferimento i professionisti del nostro settore. Se quindi provieni da studi filosofici e questo ti mette in ansia, sappi che Jacopo Matteuzzi è laureato proprio in filosofia e questo non gli impedisce di essere il professionista che è, tutt’altro.

Punto uno, attitudine

Per fare SEO devi essere un po’ smanettone e un po’ comunicatore. Devi avere una pur minima conoscenza di codice, ma soprattutto la capacità di relazionarti con gli altri su blog e forum, perché come dicono Slawski e Martinez, due SEO stratosferici che ho avuto l’onore di intervistare, occorre frequentare le piazze giuste ed entrare in contato con i SEO esperti. Se però hai la testa dell’eremita, questo risulterà difficile e i tempi si allungheranno. Devi stare in mezzo ed essere presente!

Punto due, cosa studiare

Le risorse per apprendere sono sparse in rete, spesso però non sai come cercarle. Per questo motivo è importante frequentare le community come i Fatti di SEO, dalle quali io stesso traggo tantissimi spunti per le mie ricerche e per approfondire certe tematiche che emergono sempre e solo nelle discussioni. Può essere molto importante leggere un buon libro sulla SEO perché spesso chi li scrive compie un lavoro di sistematizzazione, rendendo sequenziale ciò che sull’internet è per forza di cose ipertestuale. I libri sono comodi proprio perché ogni argomento ha la sua pagina numerata e quel che viene prima serve a comprendere quel che viene dopo, a differenza del web, che per sua natura rimane il mondo della consultazione, non dell’apprendimento.

Punto tre, fare un corso SEO

Se ti stai chiedendo come diventare un SEO, seguire un corso SEO può dare una buona accelerata alla tua carriera. Io non ne ho mai seguito uno, ma col senno di poi posso dire che se nel 2007 avessi avuto qualcuno a dirmi che questo funziona così e quello colà, avrei risparmiato un sacco di tempo. È vero che certe cose le capisci per forza da solo con l’esperienza, ma perché sottovalutare un aiuto se arriva da un professionista valido? Piuttosto, semmai il problema è capire chi sia il professionista valido. Molte scuole di web marketing riescono a vendere corsi senza nemmeno dirti chi è il docente. Eviterei appunto le scuole e i formatori professionisti, cioè tutti i soggetti che si occupano solo di didattica, ma cercherei un operatore di settore al quale chiedere di sottrarre un po’ di tempo ai clienti che segue sul campo per dedicarlo alla formazione privata, magari one to one. Per i motivi sopraccitati eviterei quasi sempre master e corsi in aula. La SEO è un “nuovo” mestiere artigiano, si impara da chi questo mestiere lo fa, non da chi lo insegna, per lo meno non esclusivamente.

Punto quattro, fare SEO!

L’ho inserito come ultimo punto, ma in effetti è trasversale rispetto agli altri. Ogni tanto sento allievi o SEOfiti dire che prima di cimentarsi con un progetto personale preferirebbero avere le idee chiare su come muoversi. Questo è male, molto male, perché tutti i SEO che valgono qualcosa dicono sempre che devi sporcarti le mani fin da subito, anche quando non sai fare niente. Insomma, picchia duro, apri oggi stesso il tuo primo blog, non esiste un modo migliore per imparare!

Francesco Margherita

Sito personale : SEO Garden
Sociologo, scrittore, musicista, assistente alla cattedra di Comunicazione, Marketing e Pubblicità presso l'Università Federico II di Napoli, offre consulenza e formazione SEO e cura il blog SeoGarden.net.

Libri scritti da Francesco Margherita

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×