Dalla comunicazione alla moda: chi è e che cosa fa il sartorialist?

0 Flares 0 Flares ×

dalla-comunicazione-alla-moda-sartorialist

La moda è un settore in forte fermento: arriviamo da un anno imprevisto e complesso, eppure il Fashion per sua natura è capace di guardare oltre e di evolversi.

Quali sono le opportunità emergenti nella moda

Le possibilità sono molte per chi per primo si sta rendendo conto che è necessario ripensare l’esperienza di acquisto. Il retail, infatti, non può rimanere a guardare e continuare a sfruttare i medesimi canali di sempre.

Dall’altro lato, tuttavia, credo fortemente che “I negozi tradizionali non siano morti, devono solo cambiare la loro sceneggiatura: partire dal cliente invece che dal prodotto”, citando Tien Tzuo (Subscribed, 2018).

È proprio il cliente a volere, in maniera spesso esplicita e non latente, un’attenzione dedicata e l’opportunità di vivere un’esperienza d’acquisto unica, in sicurezza e personalizzata.

Con questi requisiti e in questo nuovo scenario della moda, il settore della sartoria maschile su misura apre le porte a una nuova figura professionale: il sartorialist.

Che cosa fa il sartorialist?

Il sartorialist è il professionista che lavora come esperto, promotore e commerciale nell’ambito del bespoke, per usare il celebre termine inglese.

Al giorno d’oggi più che mai, oltre a “saper fare”, è necessario “farlo sapere”. Ed è qui che desidero puntare l’attenzione: sull’importanza di saper comunicare, offline come online, per poter attrarre il proprio cliente ideale.

La mia passione per la moda e l’abbigliamento su misura sartoriale, per il Marketing e per le strategie di comunicazione nel digitale, ha trovato una strada precisa, fonte di continue conferme.

Essere una sartorialist, infatti, mi permette di avere una professione libera da vincoli di orari e luoghi fisici, basata su competenze di stile, di tecnica, di comunicazione.

Chi sceglie di diventare sartorialist?

Essendo una professione legata alla consulenza nella moda, principalmente, quello di diventare sartorialist è lo sbocco ideale non solo per chi ha già un’altra occupazione e vuole realizzarsi in un ambito in crescita, ma anche per chi già lavora nel Fashion e desidera acquisire nuove competenze e una nuova clientela, specchio dei tempi che stiamo vivendo.

Il libro Professione Sartorialist è stato pensato nell’autunno 2019, prima della pandemia mondiale, ma è stato scritto proprio durante il lockdown della primavera del 2020. Un periodo di generale smarrimento, che mi ha permesso però di comprendere la grandissima opportunità che offre l’essere, appunto, sartorialist.

Per questo motivo, diventare sartorialist è la scelta di chi è appassionato di moda e non rinuncia a questa sua passione, andando oltre le difficoltà causate dal Covid-19, oltre i vincoli imposti o le discriminazioni di genere e di età, oltre il consumismo.

Il bespoke, infatti, è l’emblema dello slow fashion: un’esperienza di acquisto “1a1”, tra sartorialist e cliente, e una filiera Made in Italy corta, etica e sostenibile.

Questo è il DNA di ciò di cui si occupa e si occuperà sempre un sartorialist.

Tutto il resto è in continuo divenire, come è giusto che sia: gli strumenti usati per fare comunicazione, per fare personal branding, per cercare nuovi clienti e per promuovere la propria attività.

Il futuro della moda

La moda è uno dei settori che sta maggiormente ripensando il suo intero sistema, dalla comunicazione, alla produzione, fino alla vendita.

Sicuramente gli e-commerce saranno una colonna portante dei brand, tuttavia non sono l’unica opportunità.

Come raccontato in una recente intervista per il podcast NAD Radio, la sensazione generale è quella di un bisogno da parte delle persone di toccare con mano, vedere dal vivo, chiedere un consiglio.

Senza avere la sfera di cristallo, è facile ipotizzare che molte firme della moda sosterranno il “su misura”, per un’esperienza di acquisto in totale sicurezza e personalizzata sotto ogni aspetto.

Per fare questo, saranno sempre più necessarie figure professionali specializzate, non più semplici commessi addetti alla vendita, ma veri esperti: i sartorialist.

Gabriella Bellomo

Fashion business coach e sartorialist, aiuta professionisti e imprenditori ad ottenere autorevolezza, valorizzandoli con abiti su misura. Ha incentrato la sua strategia di comunicazione online sui podcast e conduce Bespoke, il primo podcast in Italia interamente dedicato all’abbigliamento sartoriale e all’eleganza maschile.

Ultimi articoli di Gabriella Bellomo (vedi tutti)

Nessun libro disponibile.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×