Come aprire un blog per salvare la tua azienda dalla crisi

0 Flares 0 Flares ×

come aprire un blog

In un Paese come l’talia, dove la stragrande maggioranza delle imprese sono di piccole dimensioni e spesso anche a conduzione familiare, un blog aziendale ben organizzato e una strategia vincente sul web possono davvero far la differenza e riuscire ad allontanare la tanto temuta crisi economica. Lo ha capito bene Diego Mulfari, giovane artigiano digitale che ha lasciato un lavoro da dipendente per salvare l’azienda di suo padre e che rappresenta un esempio modello per chiunque volesse cercare di sfruttare i benefici del web.

La storia di Diego mi ha incuriosita parecchio: oggi tanti artigiani hanno capito l’importanza del web ma spesso si limitano a creare solo una pagina Facebook oppure una landing page su un sito scarso a livello di contenuti, invece Diego ha capito non solo come realizzare un buon sito ma anche e soprattutto come aprire un blog (mulfarimbianchino.com) che effettivamente possa portargli dei risultati tangibili sia in termini di clienti che di popolarità. A Web in Testa ha raccontato come ha fatto e fornito qualche utile consiglio su come crearne uno di successo: ecco cosa ci ha detto.

Come aprire un blog e gestirlo al meglio secondo Diego Mulfari

Ho dato un’occhiata al tuo sito web e al tuo blog. Ho visto che hai scelto di puntare sulla semplicità. Che piattaforma hai usato e perché hai fatto questa scelta?

Ciao Floriana e grazie innanzitutto per l’intervista su webintesta.it.
La risposta alla tua domanda è affermativa, credo infatti che un sito web aziendale e un corporate blog debbano essere usabili e ben organizzati a livello di architettura informativa per permettere un’ottima navigazione dell’utente.

Io ho deciso di puntare su Concrete5 come piattaforma per mulfarimbianchino.it e su WordPress per il nostro blog (mulfarimbianchino.com). Sono due piattaforme molto performanti (tra le piu usate al mondo) permettono di indicizzare i nostri contenuti molto bene agli occhi dei motori di ricerca.

diego-mulfari-imbiancature

Com’è strutturato il tuo blog?

Il mio blog è strutturato con un menù principale, così suddiviso:

• Home
• Chi Sono
• Offerta 2014
• La Mia Missione
• Tinteggiatura Interni 2014
• Ristruttura il Tuo Appartamento
• YouTube
• Contattami
• English Version
• Dicono di Me
• Dove Siamo
• Nuovo Sito Web!
• FAQ
• Ti Serve un Sito Web?

Ho creato poi una suddivisione per categorie per etichettare i nostri post:

• App Android
• Biglietto da Visita
• Consigli
• Contest
• Fornitori
• Interventi
• Interviste
• Listino Prezzi
• Manutenzione
• Meeting
• Offerte
• Partnership
• Poesie
• Preventivi
• Pulizia Appartamento
• Sondaggi
• Tinteggiature
• Uncategorized
• Velature
• Verniciatura
• Video Aziendale

Con questa organizzazione dei contenuti l’utente non perde mai la bussola e riesce facilmente ad orientarsi all’interno del nostro blog.

Quale social network preferisci e perché?

Il social network che preferisco è Facebook perché mi permette di coltivare sia la brand awarness del nostro marchio, aumentando il valore percepito di “Mulfarimbianchino” che la lead generation (generazione di potenziali clienti).

Questo social network velocizza poi il passaparola (attraverso like, commenti e condivisioni dei post prodotti) e permette di pubblicare tutti i tipi di contenuti multimediali (testi, foto, video, podcast).

Quale pensi sia la difficoltà maggiore nel gestire una pagina Facebook?

Sicuramente la content curation: da un lato generare costantemente contenuti freschi che coinvolgano la nostra community, dall’altro riportare i contenuti di fonti esterni in chiave “personale”.

Altra difficoltà da non sottovalutare è la capacità di creare e gestire inserzioni performanti, che permettano di abbattere sempre di più i costi pubblicitari a fronte di un incremento dei lead in entrata.

Hai un calendario editoriale su cui basarti? Se sì, quale credi che sia il segreto di un buon calendario editoriale? Se no, come mai hai deciso di non usarne uno?

Sinceramente no: ogni giorno consulto delle fonti auterevoli che parlano sia del mondo delle tinteggiature che quello della crescita personale e mi piace entrare quotidianamente in un processo creativo per proporre contenuti di valore alla mia community.

Che libri hai letto per imparare a lavorare nel web oppure che corsi hai fatto?

Ho letto sia manuali, per imparare tecniche di web marketing autorevoli che libri di crescita personale che mi hanno supportato durante il mio percorso.

Per iniziare consiglio sicuramente La mucca viola del grande guru americano Seth Godin: potrete capire quali sono le basi di una attività professionale che si differenzia dai nostri concorrenti e capire i fondamenti strategici del web marketing.

Esorto poi a leggere blog di crescita personale come efficacemente.com e mindcheats.net per lavorare sulla propria automotivazione e abbattere molti condizionamenti mentali disfunzionali che ci allontanano dalla nostra meta.

Ho fatto poi due corsi di web marketing (uno base e uno avanzato), finanziati da Regione Lombardia, per affinare le mie tecniche. Questo è un ottimo modo per velocizzare la propria conoscenza di questo settore in maniera gratuita :)

Ti sei ispirato a qualcuno?

Sicuramente uno dei miei mentori è il giovane imprenditore americano Gary Vaynerchuk, soprattutto dopo la lettura del libro Buttati! Ora o mai più. Trasforma la tua passione in soldi, che consiglio di leggere a chiunque voglia fare della propria passione il proprio lavoro. Ovviamente poi l’approccio di Steve Jobs mi ha sempre guidato, soprattutto mi ha molto ispirato il discorso che aveva sostenuto ai neolaureati di Standford e il suo motto “stay hungry stay foolish”.

Cosa consiglieresti a un artigiano vecchio stampo che vuole sfruttare il web per trovare nuovi clienti ma non sa proprio da dove partire? E infine: ti reputi un professionista del Web? Hai fatto altri lavori e ti piacerebbe farne altri?

Ad un artigiano vecchio stampo consiglio inizialmente di appoggiarsi a portali come Habitissimo.it per iniziare a proporsi a persone stanno cercando i suoi servizi. Parallelamente costruire un sito web dove sono presenti le referenze dei propri clienti e le fotografie dei lavori eseguiti. Capire come aprire un blog efficace e iniziare a digitalizzarsi insomma ☺

Io mi reputo un “Artigiano del Web”: mi sono formato molto da autodidatta e tutti i giorni studio e imparo tecniche nuove che mi permettono di migliorare la mia presenza digitale e acquisire clienti online. Ho dato già una mano ad alcuni professionisti e artigiani che hanno chiesto una mia consulenza per digitalizzarsi e ottenere nuovi clienti online. Alcuni lavori li potete visionare qui www.diegomulfari.com.

Se stai dunque cercando di capire come aprire un blog e un sito che possano salvare la tua azienda dalla crisi, potresti prendere esempio da Diego, che è bravissimo e sicuramente sta dimostrando di saperci fare e che ringrazio tantissimo per la sua disponibilità e grande gentilezza. In bocca al lupo anche a te, Diego!

Redazione

Coltiviamo la passione per il Web portando avanti i progetti editoriali di Web Book e di webintesta.it ma coscienti di non essere dei guru come i nostri autori. Abbiamo molte cose da imparare ma sicuramente molte altre da insegnare.

Nessun libro disponibile.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×
Una risposta
  1. massimo 2 anni fa

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×