I ruoli chiave del digital marketing

0 Flares 0 Flares ×

i-ruoli-chiave-del-digital-marketing

Le aziende ricercano incessantemente quelli che ormai sono considerati i ruoli chiave del digital marketing.

Se hai intenzione di lavorare in questo settore oppure stai già muovendo i primi passi ma la confusione regna sovrana, quello che leggerai nelle prossime righe potrebbe spianarti la strada e permetterti di muoverti agevolmente nel mondo del digital marketing.

Il futuro è tecnologia, ormai è sempre più chiaro, ma in che modo è possibile avvalersi degli strumenti digitali e delle piattaforme online per fare il salto di qualità e diventare un professionista affermato del settore?

Ma soprattutto, quali sono i ruoli chiave del digital marketing che potresti essere chiamato a ricoprire, come dipendente in un contesto aziendale, all’interno di un’agenzia – magari fondata proprio da te – o in veste di freelance?

Scopriamoli insieme!

Digital marketing, scrittura e strategia: il content manager e il digital strategist

Ecco una delle figure di spicco dell’area digital: Il content manager.

Questa persona ha un ruolo cruciale: garantire una presenza costante e continuativa all’azienda o al brand che promuove sul web attraverso i migliori canali pubblicitari.

Il content manager è uno dei ruoli chiave del digital marketing perché sfrutta anche le principali regole SEO, che permettono al blog o al sito dell’azienda di scalare la SERP e collocarsi in prima pagina su Google. Tradotto: il content manager redige contenuti in chiave SEO per contribuire all’aumento della visibilità, della conoscenza del marchio e del posizionamento dell’azienda sui principali motori di ricerca.

Chi inserirà le keyword principali e correlate su Google, troverà immediatamente riscontro dell’esistenza dell’azienda online, reperendo con grande semplicità tutte le informazioni che occorrono per avere una visione d’insieme della realtà ricercata: di cosa si occupa, il suo target, i servizi e i prodotti offerti, la proposta di valore dell’azienda stessa, i suoi obiettivi, le testimonianze di chi ha intrecciato rapporti umani o professionali con la realtà suddetta.

Si tratta di un lavoro certosino che richiede l’incrocio di moltissimi dati, motivo per cui è bene rivolgersi a un professionista consulente SEO davvero esperto e competente.

Il digital strategist è il secondo ruolo chiave su cui oggi desidero spendere qualche parola, perché se dal punto di vista operativo si affianca ad altri valorosi professionisti capaci di intervenire strategicamente sui social network o sulle altre piattaforme online, il digital strategist è colui che, concettualmente, crea la bozza per mettere a punto e concretizzare una strategia digitale.

Non è un lavoro semplice, perché comporta una adeguata visione d’insieme, lo studio di un settore e la ricerca dei competitor presenti nel mercato.

Il digital strategist si concentra su tutti i canali di promozione, studia quelli che sono usati dalle altre aziende e cerca modi nuovi per raggiungere l’obiettivo prefissato: aumentare la conoscenza del brand oppure far decollare le conversioni o, ancora, espandere il target. Se c’è qualcuno nell’area digital che deve avere chiaro in mente l’obiettivo, è proprio il digital strategist.

E deve fare in modo di raggiungerlo compiendo i giusti step, definendo le tempistiche, le piattaforme online da sfruttare a tal fine e i budget da investire per garantire un ritorno in termini monetari.

Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter: il social media manager

Oggi, qualunque realtà che voglia concretamente raggiungere l’obiettivo di farsi conoscere, di essere consultabile online e di far scoprire quotidianamente quali sono i vantaggi dei prodotti o servizi offerti, deve valutare l’opportunità – direi la necessità- di avvalersi di un social media manager.

I social network sono strumenti imprescindibili che, uniti ad un’attività di comunicazione integrata e circolare, permettono di condividere con continuità e secondo un piano editoriale ben strutturato, tutte le notizie, informazioni commerciali, articoli di settore, infografiche e contenuti capaci di coinvolgere il pubblico aumentando l’engagement all’interno di queste piattaforme.

La figura del social media manager, che gestisce i contenuti e i post sui social media, può essere integrata o scissa rispetto a quella del community manager, ossia colui che si occupa di moderare i contenuti e i post all’interno di gruppi, comunità, forum e spazi online dedicati al confronto con gli utenti.

Dove pubblica contenuti? Su Facebook, Instagram, LinkedIn e Twitter, principalmente.

Sono questi, infatti, i social network più richiesti dai brand per promuovere la propria attività (nonché dai singoli professionisti che, opportunamente, delegano la comunicazione sui social ad un social media manager).

Un bravo social media manager deve trovare per la sua attività la massima resa con la minima spesa. Studiare i post da inviare, gestire delle pagine o, invece, sfruttare partnership, coinvolgere influencer, taggare con post mirati tutte quelle realtà capaci di dare risalto alla propria e al contempo creare una interessante sinergia.

Il social media manager, solitamente, è anche colui che sfrutta la pubblicità su Facebook e Instagram , in particolare,per attivare le fruttuosissime ADS, ossia le campagne pubblicitarie capaci di incrementare la conoscenza del brand, se questo è l’obiettivo prefissato, o ancora, aumentare le interazioni a un particolare post legato a un successo aziendale o a un evento, oppure, aumentare i like alla fanpage su Facebook, eccetera.

La nostra collana Web Book è ricchissima di testi di prim’ordine in proposito e sono sicura che troverai quello più adatto a te e alle tue esigenze quale professionista che muove i primi passi nel mondo dei social network citati oppure come social media manager già navigato con la voglia di porre in essere un aggiornamento costante di fronte alle innumerevoli novità che i social ci presentano quasi giornalmente.

Se questa figura professionale è in grado di svolgere bene il suo lavoro, allora l’azienda può stare molto tranquilla e puntare a una forte e concreta permanenza nel campo del web.

L’E-commerce manager

Ecco un altro ruolo chiave a cui dedicherò le prossime righe: l’ecommerce manager. Questa figura ha piena cognizione delle piattaforme di ecommerce ed è in grado di prendere le redini del mercato e vendere i prodotti.

Se hai un negozio online oppure per svariate ragioni vendi i tuoi prodotti in rete, questa figura garantirà una gestione oculata di tutte le attività legate alla vendita online. Bada bene: non solo l’ecommerce manager, ma tutti i professionisti del reparto digital devono comunicare singergicamente tra loro mettendo in luce i punti di forza e di debolezza dell’azienda, le conversioni ottenute, le metriche e le statistiche. Il gioco di squadra è fondamentale se una squadra, per l’appunto, esiste e vuole vincere la partita quotidiana online.

Il tuo negozio online, o quello del cliente che rappresenti, deve generare profitto nel tempo: l’ecommerce manager si assume l’incarico cruciale di tendere a questo risultato, di raggiungere l’obiettivo prefissato in termini di contatti acquisiti e vendite concrete.

Occorre conoscenza approfondita degli strumenti da utilizzare, pianificazione del lavoro, scadenze prefissate, obiettivi da conseguire relazionati a queste ultime.

Sono tantissime le testimonianze di imprenditori che hanno avuto successo in questo campo grazie a una strategica gestione del negozio online. Siamo arrivati in cima alla piramide del team, la vista dall’altro è meravigliosa e i risultati che puoi raggiungere sono davvero sconvolgenti, se pensi che oggi praticamente tutti ricercano online i prodotti e i servizi di cui hanno bisogno.

Il Digital Marketing Manager

Potremmo definirla la figura capace di personificare e racchiudere tutte le competenze che ti ho elencato fino ad ora.

Il digital marketing manager è quel professionista capace di destreggiarsi con grande abilità tra una mansione e l’altra, considerate quelle elencate e non solo.

Questa è una figura, anzi, la figura chiave per eccellenza all’interno dell’area digital.

Il digital marketing manager sa esattamente cosa sta succedendo su tutte le piattaforme online e su tutti i social network, gestisce in prima persona e coordina tutta l’area digital conducendo l’azienda verso la vetta del successo online.

Per intraprendere questa carriera occorrono attitudini personali spiccate, capacità di scrittura, di analisi, curiosità, conoscenze strategie e competenze tecniche di livello.

A tal proposito voglio segnalarti uno dei migliori corsi in circolazione, ne avrai sentito parlare, ma a questo punto voglio indicarti l’over the top per raggiungere il tuo obiettivo professionale: ti presento il corso di Digital Coach dedicato al Digital Marketing Manager.

Avrai l’opportunità di accedere a un’offerta formativa altamente qualificata. Se vuoi svolgere questo mestiere, devi imparare dai migliori, studiare a fondo e lavorare sul campo.

Comincia il viaggio, sei pronto ad allacciare le cinture?

Alessandra Litrico

Responsabile comunicazione e social media Dario Flaccovio Editore

Ultimi articoli di Alessandra Litrico (vedi tutti)

Nessun libro disponibile.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×