Cos’è Netflix e perché costringerà le pay-TV a fare di più

0 Flares 0 Flares ×

cos'è-netflix

Se il futuro della musica passa da Shazam, Spotify e Google Play Music, il futuro della televisione passa sicuramente dalle soluzioni on demand e l’arrivo di Netflix in Italia la scorsa settimana ha rappresentato una bellissima novità, soprattutto per i binge watchers di serie tv (ma non solo). Come ha scritto Rudy Bandiera qualche giorno fa, non facciamo altro che lamentarci del fatto che la TV di Stato è diventata spazzatura quindi se vogliamo guardare qualcosa di decente dobbiamo obbligatoriamente rivolgerci ai servizi a pagamento via satellite o via digitale terrestre. Siamo però un po’ confuselli a riguardo quindi, se sei deciso ad abbonarti a uno di questi ma non sai dove andare a parare, continua a leggere perché qui ti parlerò di cos’è Netflix e del perché al momento spacca. E dico sul serio.

Cos’è Netflix

Se ti stai chiedendo cos’è Netflix allora dovresti sapere che si tratta della piattaforma di streaming on demand più famosa al mondo, e se è definita così ci sarà un perché, no? In ritardassimo rispetto a Stati Uniti e Inghilterra – sapessi quante volte, all’estero, mi hanno detto “ma come non lo avete?” con aria stupita – finalmente Netflix è disponibile dal 22 ottobre anche in Italia con un catalogo di lancio niente male e in generale un servizio che ci proietta in un nuovo modo di pensare e guardare la televisione.

Cosa significa? Significa che abbonandoti a Netflix non dovrai più ragionare per canali ma potrai guardare tutto quello che vorrai ogni volta che vorrai e in qualsiasi ora della giornata. Tutto sta lì, sempre: arriva la nuova stagione della tua serie tv preferita? Non dovrai attendere una settimana per guardare un episodio alla volta, viene caricato tutto insieme. Peraltro Netflix usa un potentissimo algoritmo pensato per mostrarti quello che potrebbe piacerti in base ai tuoi gusti e a quelli delle persone che la pensano più o meno come te. Mica noccioline.

Abbonamento Netflix: i 3 pacchetti per l’Italia

Per guardare serie TV, film e documentati quando vuoi e dove vuoi puoi iniziare con i 30 giorni di prova gratuita che Netflix mette a disposizione per noi tutti, e successivamente procedere con l’abbonamento. Sono tre i piani tra cui poter scegliere, ovvero:

  • abbonamento Basic: visione in qualità SD, su un dispositivo alla volta, per 7,99 euro al mese
  • abbonamento Standard: visione in HD (alta definizione) fino a due schermi contemporanei, per 9,99 euro al mese;
  • abbonamento Premium: visione in 4K (altissima definizione) fino a quattro schermi, per 11,99 euro al mese.

abbonamento-netflix

Il più conveniente a mio parere è l’abbonamento Standard: pagando meno di dieci euro al mese qualcuno potrà ad esempio guardare un film su Netflix dal salotto di casa, mentre tu potrai visionare la nuova puntata della tua serie TV preferita da tablet (o da qualsiasi altro dispositivo), in qualsiasi altra stanza. Si può accedere a Netflix grazie alle app disponibili sulle Smart TV, sui set-top-box connessi a Internet, dalle console videoludiche (come PS4, Xbox One), da smartphone, tablet, computer e qualsiasi monitor o televisore con uscita HDMI su cui avrai connesso un Chromecast o una Apple TV.

netflix-dispositivi-supportati

Tutti i dispositivi da cui potrai accedere a Netflix

Catalogo di Netflix

Il catalogo di Netflix in Italia comprende al momento contenuti molto interessanti ma sinceramente non è ricchissimo, anche destinato a crescere parecchio nel corso dei prossimi mesi. Adesso potrai scegliere tra 516 film (non recentissimi però, eh), 170 serie TV (alcune notevoli, soprattutto quelle Netflix Originals) e 144 documentari, mentre Sky Online vanta 750 film e Infinity supera il migliaio di titoli di film, tra vecchi e nuovi.

Chiarito cos’è Netflix, a cosa conviene abbonarsi quindi?

 

Netflix vs Sky, Infinity e l’altra concorrenza

Bella domanda. In questa settimana dal lancio in Italia di Netflix ho chiacchierato con diverse persone abbonate a uno dei tradizionali pacchetti della pay TV e di certo tutti sono concordi sul fatto che è sempre più difficile orientarsi in questo mare di offerte così variegate. Rispetto a Sky Online, Infinity di Mediaset e l’altra concorrenza sul fronte dei contenuti televisivi a pagamento, Netflix ha dei punti di forza che lo rendono un modello vincente destinato, a mio parere, a dare più di un problema ai rivali. Lasciando infatti da parte per un attimo il catalogo al momento meno ricco, Netflix

  • è disponibile praticamente su qualsiasi dispositivo che possa esser connesso a internet
  • con Airplay e Chromecast puoi passare dal guardare un telefilm sul tablet a riprodurlo istantaneamente, senza alcuna attesa di caricamento, sulla TV di casa
  • l’algoritmo intelligente di relazione di Netflix è fichissimo
  • ha contenuti in HD e Ultra HD (4K) dalla definizione così alta da lasciare a bocca aperta
  • ha tre fasce di prezzo per accontentare un po’ tutti, e molto convenienti. L’abbonamento più caro costa infatti 11,99 euro, molto molto molto meno di quello della concorrenza
  • interfaccia multiutente contraddistinta da immediatezza d’uso, semplicità e rapidità nel trovare nuovi contenuti da guardare.

E se ciò non bastasse, qui trovi un quadro generico delle caratteristiche offerte dai principali operatori di pay TV in Italia e del mercato dello streaming online, che potrebbe aiutarti a confrontare i diversi servizi per meglio capire cosa potrebbe fare per te (grazie a Webnews):

netflix-vs-sky-vs-infinity

Chiarito cos’è Netflix e come funziona, diciamo che se in definitiva Infinity e Sky hanno puntato parecchio sulla quantità dei titoli a catalogo per alzare il costo dei pacchetti, Netflix ha preferito la qualità abbinata a un costo piuttosto basso. Credo fortemente che la politica di Netflix costringerà gli altri attori del mercato tv italiano a fare di più, ritoccando in basso la prezzistica e al contempo migliorando la qualità dei propri servizi. Una proposta del genere non può che fare bene e avere un effetto positivo sia sugli utenti che sugli altri player, ci scommetto quello che vuoi.

E se con Netflix, streaming e on demand via web il futuro della TV è già qui, ora, davanti ai nostri occhi, sarebbe curioso ragionare su ciò che potremo avere nei prossimi anni, quando nuove tecnologie e web 3.0 saranno realtà già consolidate… chissà.

Floriana Giambarresi

Ho una incredibile passione per la tecnologia e per il mondo online. Sono presente sul Web dal 1995. Adoro viaggiare.

Nessun libro disponibile.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×