Web Radiocomando per spingere la tua radio su Internet

0 Flares 0 Flares ×

web radiocomando

Le web radio stanno attirando l’attenzione degli utenti in tutto il mondo e, se fino a poco tempo fa rischiavamo di perderci tra le tante emittenti web radiofoniche per cercare quella preferita, ora l’accesso alla stazione che desideriamo ascoltare è facile e immediato. Come? Con il web radiocomando, un progetto innovativo e davvero originale creato dal nostro caro autore Fabrizio Mondo, che permette di associare a tantissime radio su Internet un numero di canale fisso, esattamente come accade con le frequenze della televisione.

Il progetto è particolarmente interessante non solo per l’utente finale ma anche per chi ha creato e gestisce una web radio professionale, dato che potrà includerla all’interno dell’applicazione iscrivendosi in pochi passi. I vantaggi non sono pochi…

Cosa è il web radiocomando

Il web radiocomando è un sito internet, raggiungibile all’indirizzo www.webradiocomando.it che aggrega web radio e radio FM in simulcasting (cioè che trasmettono sia come le radio tradizionali che come le web radio) in un unico punto.

La sua particolarità rispetto ai tanti aggregatori che esistono su Internet è la sua immediatezza e il suo attribuire un numero di canale a tutte le radio inserite all’interno del circuito. Da oggi Radio Deejay sarà disponibile al canale 100, Radio Mela (web radio di musica anni ’80) al canale 2 e Virgin Radio al canale 75.

Pro e contro

Prima dell’esistenza del web radiocomando, chiunque volesse ascoltare musica tramite la radio su Internet era obbligato a scegliere una sola radio o a costruire manualmente delle playlist di stazioni. Chiaramente questa procedura così complicata impediva di considerare le web radio come accessibili e in tal modo si sarebbe sempre preferito il parco di radio FM.

La radio tradizionale permette da sempre di effettuare lo zapping, la web radio non aveva ancora pensato a questo. Il web radiocomando risolve questo problema permettendo un facile zapping e contemporaneamente consente alle web radio di essere identificabili con un solo numero, che è l’unico dato da comunicare agli ascoltatori.

Chiaramente, per potere utilizzare il web radiocomando è necessaria una connettività a internet persistente, ma la progressiva diminuzione del digital divide e i progetti per l’Italia digitale – che impongono al nostro paese di aumentare la connettività media pro capite – fanno sì che sia sempre più facile avere la banda larga anche in movimento, rendendo nulla la differenza tra web radio e radio FM.

Il progetto non è ancora compatibile con tutti i sistemi operativi e tutti i dispositivi, ma i progressivi upgrade tendono alla risoluzione di tutte le difficoltà tecniche di un progetto innovativo.

Come funziona

Il funzionamento del web radiocomando è semplicissimo. Dalla homepage è sufficiente cliccare sui numeri del tastierino numerico e scegliere un numero di canale, come in un vero telecomando. Dalla pagina del canale si può andare avanti e indietro con un solo click. Esiste anche una pagina con la lista integrale delle stazioni radiofoniche presenti nel web radiocomando.

L’obiettivo del web radiocomando è quello di dare dignità e maggiori ascolti a tutte le web radio che lo vogliano. Parlo di dignità perché è questo ciò di cui le radio su Internet hanno bisogno.

Come iscrivere la tua web radio al servizio

Per iscrivere gratuitamente una web radio al servizio web radiocomando bisogna inviare una mail agli autori del progetto, assicurandosi prima di rispettare i pochi requisiti richiesti:

  • continuità di trasmissione: una web radio non è un podcast quindi dovrai offrire qualcosa da ascoltare in ogni momento, 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno
  • flusso continuo e senza pause
  • rispettare le leggi vigenti quindi non inneggiare al razzismo, non adottare linguaggi inappropriati, offensivi o blasfemi, non trasmettere contenuti espliciti o illegali.

Come puoi notare non è nulla di troppo difficile e ti basterà poco tempo per far ascoltare la tua web radio con più facilità!

Perché è importante esserci su web radiocomando

Ho chiesto a Fabrizio Mondo (che ringrazio per la disponibilità!) di spiegarmi perché chi ha una web radio professionale dovrebbe iscriversi al servizio e non sottovalutarne le potenzialità. Questa la sua risposta:

Chi ha realizzato una web radio professionale non dovrebbe perdere l’occasione di iscriversi al circuito del web radiocomando per tanti motivi, il più semplice e chiaro è questo: aumenta gli ascolti della web radio.

Il web radiocomando consente di usufruire degli ascoltatori di radio su Internet concorrenti, come avviene da sempre nel mondo della radio in FM, ciò quindi rappresenta una strategia Win-Win tra le varie realtà radiofoniche. Oltre all’aumento degli ascoltatori, il web radiocomando veicolerà servizi per i broadcaster, sia per la costruzione che per la promozione della propria emittente. Un esempio su tutti? Si creerà un mercato di format e brani delle etichette discografiche indipendenti.

Il web è un mezzo, così come lo è l’onda elettromagnetica. Discriminare un’emittente per il suo utilizzo del mezzo web piuttosto che dell’FM è sbagliato. Quello che deve fare da discriminante è solo la qualità delle trasmissioni, la diffusione del brand e l’abilità delle professionalità. La radio ha vissuto un periodo di stasi troppo lungo. Sempre le stesse stazioni con sempre la stessa musica e troppa pubblicità. Come dico sempre io, è ora di cambiare. Kill the status quo!

Floriana Giambarresi

Ho una incredibile passione per la tecnologia e per il mondo online. Sono presente sul Web dal 1995. Adoro viaggiare.

Nessun libro disponibile.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×