Come vendere di più sfruttando il blog

0 Flares 0 Flares ×

come-vendere-di-piu-con-il-blog

Come spesso accade, imprenditori e liberi professionisti si concentrano piuttosto sui prodotti e servizi che offrono invece di cercare di capire come venderli. Sperano in segreto che il marketing faccia da solo il suo percorso o che il prodotto si venda da sé. Ma non è così. Per questo dovremmo discutere di come vendere di più sfruttando il blog.

12 modi per aumentare il traffico e vendere di più con il blog

Il blog è uno dei metodi migliori per vendere di più, perché permette di creare un pubblico e aumentarne il coinvolgimento nel tempo. E se già stai pensando che è un lavoro che porta via troppo tempo, nel momento in cui comincerai a toccare con mano i benefici, allora verrà spontaneo prendere in considerazione l’idea di trovare quel tempo!

Grazie al blog, hai la possibilità di:

  • generare più traffico sul sito web, da veicolare su apposite pagine di conversione, per ottenere nuovi contatti da nutrire nel tempo, trasformarli in clienti e fidelizzarli.
  • creare una community. È davvero uno dei vantaggi più preziosi che offre un blog: la possibilità di creare una rete di appassionati, intenditori, esperti del settore con i quali intessere discussioni, rispondendo ai commenti, anche sui social.

Certo il traffico sul blog non si genera in una notte soltanto ma uno sforzo costante riporterà ottimi risultati nel tempo. Esistono tuttavia dei modi per accelerare questo processo, aumentare il traffico, coinvolgere i lettori e stimolarli a diventare clienti.

  1. Conoscere il tuo pubblico

Il blog deve rivolgersi al tuo target di riferimento. È importante capire quali sono gli interessi e i desideri dei tuoi potenziali clienti, per poi organizzare un piano editoriale e creare contenuti motivanti da cui trarre ispirazione.

  1. Scrivere titoli accattivanti

Per quanto possa sembrare eccessivo, non lo è: la parte più importante di un articolo è il suo titolo. Rappresenta il collegamento tra le decine di risultati sui motori di ricerca e il testo del tuo blog post; è l’elemento decisivo che conquisterà -oppure no-il clic per proseguire nella lettura. Una chance di vendita da non mancare.

  1. Fare sempre tentata vendita

Anche il contenuto più interessante non sortirà alcun effetto, se alla fine del testo non ci sarà un esplicito invito all’azione (call to action): ad iscriversi alla newsletter, a scaricare un approfondimento sul prodotto o servizio, ad acquistare o a richiedere una consulenza.

  1. Condividere sui social media

Un post ben scritto e pubblicato sul blog non sviluppa il suo potenziale di vendita, se non viene condiviso sulle pagine social. Rimane semplicemente un post ben scritto. È importante invece prevedere delle pubblicazioni giornaliere sui social media aziendali, avendo cura di inserire sempre un link di collegamento per continuare a leggere l’articolo direttamente sul sito.

  1. Promuovere i contenuti via e-mail

L’organizzazione di una newsletter periodica fa parte della strategia di vendita tramite il blog. È importante quindi riassumere i post più recenti con regolarità, proponendo il titolo, il primo paragrafo e poi il link per proseguire la lettura sul sito.

  1. Aumentare la frequenza di pubblicazione

L’aumento del traffico va di pari passo con la frequenza di pubblicazione degli articoli. Il minimo raccomandabile è scrivere un paio di articoli alla settimana, anche se in fase iniziale l’ideale sarebbe pubblicare nuovi contenuti ogni giorno.

  1. Cercare collaboratori in guest posting

Ospitare contenuti di terze persone sul proprio blog significa aumentare la propria visibilità, sfruttando le reti di condivisione altrui. L’importante è selezionare con cura i collaboratori in guest posting, valutando reputazione online e autorevolezza nel settore (che deve essere affine ma non direttamente concorrente).

  1. Inserire i tasti di condivisione social

Un lettore interessato ad un articolo sarà propenso a pubblicarlo sulle proprie bacheche social: è un’ottima occasione per guadagnare visibilità e attirare nuovi potenziali contatti! Per questo motivo è indispensabile inserire i tasti di condivisione per i social media in prossimità degli articoli pubblicati.

  1. Ottimizzare i post per la ricerca

È bene scegliere le giuste keyword e inserire poi queste parole o frasi-chiave nel titolo, nella meta-description e nel tag-alt, in modo da aiutare il motore di ricerca a trovare più facilmente i contenuti del blog.

  1. Scegliere immagini e grafica accattivanti

Le immagini rendono più attraenti gli articoli agli occhi dei lettori ma c’è di più: la foto inserita si visualizza in anteprima nelle condivisioni (sui social media ad esempio) e questo conferisce al post del blog un aspetto curato e professionale.

  1. Inserire post correlati

Questa funzionalità del blog è utile per aumentare la permanenza del lettore sulle pagine e quindi le probabilità di persuasione (e conversione). Alla fine di ogni articolo quindi è consigliabile proporre due o più articoli in correlazione –per argomento- con quello che il lettore ha appena terminato di scorrere.

  1. Sfruttare al meglio ciò che funziona

Ci saranno di certo articoli, post sui social, commenti che riscuoteranno maggior successo rispetto ad altri contenuti che invece sembreranno “cadere nel vuoto”. Trascorsi due o tre mesi dalle prime pubblicazioni, arriverà il momento di monitorare i risultati e individuare i contenuti che funzionano di più, per sfruttarli al meglio delle loro potenzialità di vendita.

 

Emanuel Paglicci

Sito personale : www.ander.group
Emanuel Paglicci è esperto di inbound marketing e aiuta le aziende a incrementare il loro business, avviandole al successo nel passaggio al digitale. Coordina e dirige le attività del team di Pepyta.com, brand di Ander Group SA a Lugano.

Libri scritti da Emanuel Paglicci

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×