Privacy per digital marketers: vedemecum per il trattamento dati

0 Flares 0 Flares ×

privacy-per-digital-marketers-trattamento-dati

L’entrata in vigore del regolamento europeo ha costretto tutte le aziende e anche i liberi professionisti a ripensare al tema del trattamento dati personali per affrontarlo con occhi diversi, considerando l’adeguamento alla normativa come un’opportunità e non più, semplicemente, come un costo.

La normativa europea, ha infatti introdotto una serie di principi che pongono l’interessato al centro di un sistema complesso di tutele da attuare “nel miglior modo possibile”.

Il principio di responsabilizzazione (anche noto con il termine “accountability”) ha aperto nuove frontiere e scardinato un impianto normativo che si basava sulla “forma” lasciando poco spazio alla “sostanza” a favore, invece, di un approccio che vede nella protezione dei dati l’obiettivo da perseguire concretamente mediante l’utilizzo di tutti i sistemi che vengono considerati “adeguati” a raggiungere lo scopo.

Il rovescio della medaglia sta nel fatto che tutta questa libertà porta con se molti rischi di “superficialità” e “irresponsabilità” che vengono severamente sanzionati dal garante per la protezione dei dati con pene pecuniarie che possono arrivare fino a 20.000.000 di euro o il 4% del fatturato mondiale annuo se superiore.

In questo contesto, il rischio per le web agency ed i digital marketers è amplificato da una serie di circostanze ulteriori che impongono di prestare una particolare attenzione.

Ed infatti, mentre nella maggioranza dei casi le aziende operano nella qualità di titolare del trattamento, decidendo le finalità e i mezzi del trattamento dati che in qualche misura possono dirsi “loro”, la particolarità delle web agency e dei professionisti del web risiede nella circostanza che nello svolgimento delle loro attività, queste realtà operano nella qualità di responsabile del trattamento e cioè effettuano dei trattamenti sui dati degli utenti dei propri clienti (si pensi all’attività di newslettering o di raccolta leads).

Il regolamento europeo, inoltre, stabilisce che il titolare del trattamento (le società clienti) non possono avvalersi di soggetti (web agency e digital marketers) che non siano compliant al regolamento europeo e quindi adeguamento si traduce, per questa categoria di operatori, nel poter acquisire clienti e svolgere il proprio lavoro.

L’attenzione deve essere massima anche perché, solitamente, gli operatori del web si avvalgono di una serie di outsourcer che devono essere inquadrati correttamente.

La distinzione tra il ruolo svolto in qualità di titolare del trattamento e quello svolto in qualità di responsabile deve essere ben chiaro, così come devono essere ben individuati tutti gli operatori “outsourcer” che gravitano intorno al titolare del trattamento, individuando i casi in cui questi soggetti devono essere nominati “responsabili”, “sub-responsabili” o restano “titolari autonomi” o ancora possono essere identificati come “contitolari”.

Durante le quasi 100 compliance svolte, ci si è spesso trovati di fronte alle stesse domande come , ad esempio: Cosa succede quando il cliente chiede alla web agency di inserire l’informativa sul sito? C’è un passaggio di responsabilità circa la correttezza delle informazioni inserite?

E la gestione dei consensi come deve avvenire? Esiste un modo per “prendere” i dati senza chiedere il consenso? Esistono altre condizioni che permettono di trattare i dati anche in assenza il consenso? Ed i cookie?

Partendo da questi concetti abbiamo elaborato un vademecum che consente un valido supporto per l’adeguamento fai da te, si intitola “Privacy per digital marketers” e potete sfogliarne un’anteprima gratuita sul sito. Ovviamente, il libro è disponibile in cartaceo e in ebook, in tutte le librerie fisiche e online.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×