Trovare lavoro con il web: il momento migliore per inviare il tuo cv

0 Flares 0 Flares ×

trovare-lavoro-con-il-web

Dopo aver speso ore e ore a compilare il tuo curriculum vitae, in modo da ottenere un documento comprensivo e non noioso, è arrivato il momento di inviarlo all’azienda o alle aziende che ti interessano. E così passi giornate intere a rispondere ad annunci di tutti i tipi, continui a spulciare tra gli annunci, a personalizzare il cv: il tutto senza ottenere nessuna risposta.

Eppure il tuo cv è ben scritto, è pulito, semplice da leggere e da comprendere: e allora, dov’è il problema?

Secondo uno studio condotto da TalentWorks, potrebbe dipendere dall’orario di invio di cv e lettera motivazionale: stando allo studio (condotto nel 2017) i cv inviati la sera dopo le 19:30 non ricevono quasi mai risposta. A seguire quelli inviati dalle 16 in poi, che di solito vivono la stessa sorte.

Secondo la ricerca, i candidati con più probabilità di essere richiamati per un colloquio sono quelli che inviano i loro curricula tra le 6 e le 10 di mattina, seguiti da quelli che lo fanno in pausa pranzo.

La spiegazione di TalentWorks è semplice e comprensibile: se si invia il cv in modo che venga letto la mattina, si riuscirà a catturare l’attenzione del selezionatore perché la mattina si è più attenti.

Se ti stai chiedendo perché non inviarlo la sera, visto che comunque un recruiter leggerà le email la mattina come prima cosa una volta arrivato in ufficio e dunque la tua email sarà tra quelle da leggere, la risposta è semplice: le email inviate la sera vengono “sorpassate” da altre email ricevute la mattina prima dell’orario di lavoro o la notte stessa e possono finire nel dimenticatoio al punto che, quando saranno lette, gli potrà essere riservata meno attenzione rispetto alle email fresche appena arrivate in inbox.

Se è vero che la mattina a quanto pare è il momento migliore per inviare un cv, esiste un’altra piccola finestra entro la quale le possibilità di risposta aumentano: le 12.30, ovvero il momento topico che precede la pausa pranzo.

Inviare la propria candidatura per trovare lavoro intorno alle 12.30 vuol dire inserirsi nello spazio di reset che ogni persona si ritaglia al rientro dalla pausa pranzo quando si riparte da zero leggendo tutte le email arrivate in quello specifico lasso temporale.

Dunque, quando invii la tua candidatura per una specifica posizione assicurati di farlo la mattina per evitare di perdere l’opportunità di essere richiamato per un colloquio e/o di ricevere una risposta.

Inoltre, stando ad altre ricerche di settore, sarebbe sempre bene rispondere ad un annuncio entro e non oltre le prime 96 ore dalla pubblicazione, la cosiddetta “Golden Hour”: ogni giorno dopo i primi 4, le chances di ricevere una risposta scendono in media del 28%. Anche in questo caso, il motivo è semplice: un datore di lavoro dopo 4 giorni dalla pubblicazione dell’annuncio avrà già ricevuto un discreto ammontare di candidature e per questo motivo avrà già fissato degli appuntamenti per vedere i candidati che ritiene più interessanti.

Pensaci: se sei un datore di lavoro che pubblica un lavoro, hai bisogno di qualcuno per quel lavoro. E hai bisogno di quella persona al più presto, dunque la finestra di 4 giorni ti permette di identificare già i candidati che potrebbero fare al caso tuo.

A queste due valutazioni, ne devi aggiungere un’altra: il giorno della settimana in cui invii il tuo cv.

Posto che in questo caso molto dipende da quando l’annuncio è stato inserito, ci sono comunque delle valutazioni da fare, in special modo quando si avvicina il fine settimana: quanto senso ha inviare una candidatura il venerdì o è meglio aspettare il lunedì?

La risposta sembra scontata ma in realtà non lo è perché non esistono ricerche che supportano la seconda opzione, ovvero l’invio il lunedì mattina. È infatti certamente vero che alcuni recruiter leggono le candidature inviate lunedì mattina prima di quelle inviate nel pomeriggio di venerdì ma ce ne sono altri che leggono le email in ordine di ricezione e dunque quelle del venerdì verranno lette prima di quelle del lunedì; e ancora, alcuni potrebbero leggerle nel fine settimana, decidendo poi durante la settimana lavorativa se contattare o meno il candidato.

Insomma, in questo caso specifico è bene valutare quando inviare il curriculum in base a quando l’annuncio è stato inserito e anche al tuo tempo, tenendo a mente che la mattina, come abbiamo specificato sopra, è sempre il momento migliore, indipendentemente dal giorno della settimana.

Alla luce di quanto sopra, è bene comunque ricordare che a prescindere da quando il curriculum verrà inviato la cosa migliore per farsi notare e richiamare è quella di costruire un documento che abbia appeal: infatti se è vero che la statistica sostiene che esistono orari e giorni in cui è meglio candidarsi per un lavoro, è anche vero che se ci si candida durante quegli orari e quei giorni ma il proprio cv non è interessante non si verrà di certo ricontattati.

A grandi linee, queste sono alcune indicazioni da rispettare quando si compila un cv ricordando sempre che la personalizzazione, oggi, è fondamentale per distinguersi dagli altri candidati e avere quell’occasione in più anche grazie a quelli che possono essere considerati dei piccoli dettagli.

Adesso non ti resta che metterti al lavoro, preparare il tuo cv, inviarlo negli orari giusti e incrociare le dita!

Redazione

Sito personale : WebinTesta
Coltiviamo la passione per il Web portando avanti i progetti editoriali di Web Book e di webintesta.it ma coscienti di non essere dei guru come i nostri autori. Abbiamo molte cose da imparare ma sicuramente molte altre da insegnare.

Libri scritti da Redazione

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×