Comunicare attraverso internet: qualcosa è cambiato

0 Flares 0 Flares ×

comunicare-attraverso-internet

Comunicare bene in rete si può. Ecco come.

“Qualcosa è cambiato” non è solo il titolo di un film con uno straordinario Jack Nicolson, ma è anche il motivo che mi ha spinto a scrivere il libro “Comunicare (bene) in rete”.

Nel mondo della comunicazione online, infatti, sicuramente qualcosa è cambiato. Mentre fino a qualche tempo fa si puntava più sul contenitore, adesso si punta tutto sul contenuto. Per questo mi sono convinto a scrivere un libro sui contenuti, su come si producono e – prima – su come si pensano.

Finalmente è tornata di attualità la famosa frase di Bill Gates “Content is king”, ci sono voluti molti anni ma oggi tutti parlano dell’importanza dei contenuti nel web.

Comunicare bene in rete: temi del libro

Ma quali sono i contenuti per il web? A mio parere in rete i contenuti sono multimediali o non lo sono. Erroneamente si è pensato che per fare un articolo per un sito internet bastava mettere una foto accanto a un testo scritto.

La prima parte del libro è dedicata ai vari tipi di contenuto che si possono realizzare e per ognuno ho cercato di dare consigli su come produrli. Nei primi quattro capitoli si possono trovare consigli su come si scrive per il web; istruzioni su come si elaborano immagini, ma soprattutto dove si possono trovare in rete, come e se si possono utilizzare; suggerimenti per la produzione di video; indicazioni sui contenuti audio.

Insomma un vero e proprio manuale per chi vuole fare il web content specialist, il giornalista multimediale, il comunicatore online.

Anche se il contenitore arriva dopo il contenuto è importante saperlo costruire. Per questo la seconda parte del libro inizia con l’illustrazione dei CMS (content management system). Ho cercato di spiegare la loro utilità e mi sono soffermato su quello più usato nel mondo: WordPress. Per stare in rete e comunicare bene, inoltre, dobbiamo essere in grado di verificare le fonti per capire se le tante informazioni che riceviamo sono corrette o sono notizie false. Ho presentato alcuni strumenti di fact checking utili per verificare le notizie che arrivano dal web.

L’ultima parte è quella dedicata alla strategia digitale, non è un caso che arriva soltanto dopo contenuti e contenitori online. Soltanto se si hanno contenuti forti si possono mettere in pratica efficaci strategie di comunicazione in rete.

Al centro della strategia c’è sicuramente il personal branding. Su Questo argomento ho seguito le indicazioni di quello che considero il maggiore esperto in materia: Riccardo Scandellari. Non è un caso, infatti, che ho chiesto proprio a lui di scrivere la prefazione al libro.

Comunicare online: come farlo sui social media

Non poteva mancare il riferimento al mondo social, anche se questi sono – secondo me – una parte della comunicazione online. Oggi forse la parte più importante e significativa, anche se non so fino a quando sarà così.

Infine ho voluto presentare le nuove figure della comunicazione digitale. Non esiste, purtroppo, una codifica di tutte le professionalità.

Ci sono delle figure professionali che vengono chiamate in molti modi diversi, anche se in realtà svolgono tutte le stessi funzioni e hanno le stesse competenze. Basta pensare al modo dei social network.

Chi si occupa di questo settore può essere “Social media Editor”, anche se spesso viene chiamato “Social Media Manager” o “Social Media Specialist”, se gli si affidano funzioni strategiche diventa “Social Media Strategist”.

Bisognerebbe fare un po’ di ordine sia tra chi cerca sia tra chi offre il lavoro. Esistono figure professionali utili alle imprese, ma spesso queste non sanno nemmeno quanto possa essere loro utile quel particolare profilo.

Il libro potrebbe essere utile a qualche direttore delle risorse umane, come a qualche giovane che vuol specializzarsi in comunicazione in rete.

Comunicare attraverso internet è diventato fondamentale, ma adesso tocca a te farlo in modo efficace distinguendoti dalla massa seguendo i consigli di Luca Garosi, autore di questo articolo, oltre che del nuovissimo libro “Comunicare (bene) in rete” e giornalista RAI. Sfoglia subito l’anteprima del libro cliccando qui!

Luca Garosi

Sito personale : centrogiornalismo.it
Luca Garosi è giornalista, formatore e docente universitario. È entrato in Rai nel 2000 e dal 2013 la Rai lo nomina coordinatore didattico della Scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia.

Ultimi articoli di Luca Garosi (vedi tutti)

Libri scritti da Luca Garosi

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati come da Informativa Privacy

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×