La Portata Organica di Facebook: a che punto siamo e cosa aspettarci

0 Flares 0 Flares ×

portata-organica-facebook

Un bel po’ di gente continua a credere che i post pubblicati sulla propria Pagina Facebook vengano visti da tutti i loro fan. Un altro po’ sa che gran parte della propria fan base non vede da giorni, forse da mesi, ciò che viene pubblicato nella sua Pagina, ma non ha comunque nessuna intenzione di “dare soldi a Facebook”.

Purtroppo il problema della Portata Organica di Facebook (il numero di singole persone a cui passano davanti i post che pubblichiamo senza pagare) è un problema reale e sempre più sentito dai social media manager di tutto il mondo che negli anni si sono visti scendere drammaticamente il numero di persone raggiunte a gratis, a volte con epiloghi drammatici (sì, c’è chi stenta a raggiungere l’1% della propria fan base). Ma a che punto siamo oggi?

Secondo il Facebook Page barometer, uno strumento gratuito messo a disposizione dal social media Agorapulse e basato su oltre 10.000 pagine di varia grandezza e in base al volume della propria fan base, al momento le pagine raggiungono mediamente questa percentuale di fan:

  • meno di 1000 fan > 25,1%
  • tra i 1000 e i 10000 fan > 13,6%
  • dai 10000 ai 50000 fan > 9,4%
  • dai 50000 ai 100000 fan > 9,7%
  • oltre i 100000 fan > 7,2%

Come vedi la situazione non è per niente rosea e maggiori sono i fan di una Pagina minore è la percentuale di loro che viene raggiunta dai contenuti pubblicati.

Ora, non ti sto a ripetere chi vede cosa su Facebook e perché (ho dedicato a questo argomento decine e decine di pagine nel mio libro!), ti basti sapere che, verosimilmente, questi numeri tenderanno a diminuire ulteriormente nel tempo.

Da una parte perché Facebook non è il Fatebenefratelli, ma una società quotata in borsa e con il dovere quindi di produrre utile (fino ad oggi dovuto perlopiù agli introiti delle Facebook Ads), dall’altra perché sempre più utenti, gruppi, Pagine & co. producono sempre più contenuti, saturando di fatto lo spazio del NewsFeed (il flusso di informazioni che visualizziamo all’accesso su Facebook tramite il nostro Profilo).

La portata organica delle nostre Pagine Facebook potrebbe arrivare a zero?

Potrebbe davvero e, a dir la verità, ho già avuto modo di vedere Pagine che faticano a raggiungere l’1% della propria fanbase. Ma allora cosa fare?

Prima di tutto, allinearsi al mantra di questa piattaforma: “dare il messaggio giusto alla persona giusta nel momento giusto” è il modo migliore che abbiamo non solo di vincere la sfida giornaliera contro i 100000 fattori che decretano la portata organica dei post, ma anche di rendere Facebook una reale risorsa di business.

Secondo, uscire dal cliché ridicolo de “non ho nessuna intenzione di spendere soldi su Facebook”; come ben sappiamo, il social media marketing non è gratis, mai, anche il tempo che investi nel gestire la Pagina ha un valore e costruire una fan base, progettare dei contenuti di valore per ingaggiarla e poi non raggiungerla ha davvero poco senso.

Dobbiamo capire che Facebook non è (non lo è mai stato, ma oggi il peso di questa definizione si sente di più) gratis, che i fan della nostra Pagina non sono gli iscritti alla nostra newsletter che ricevono in gran parte le nostre comunicazioni e che fare social media marketing sul serio implica tempo e denaro, anche nel raggiungere i nostri fan.

Viceversa possiamo utilizzare Facebook amatorialmente e a tempo perso, sperando di raggiungere risultati concreti che, come per ogni attività seguita poco e male, non arriveranno.

Veronica Gentili

Sito personale : Veronica Gentili
Docente e consulente in Social Media Marketing e Web Marketing per varie aziende e associazioni sul territorio italiano. Ha un’insana passione per neuroscienze, psicologia e orsetti gommosi.

Libri scritti da Veronica Gentili

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×