Sviluppare carisma nell’era del digitale

0 Flares 0 Flares ×

sviluppare-carisma-proprioPartiamo subito da un assunto molto importante: non è mia intenzione parlare di leadership.
Essere un “bravo leader” ed essere carismatici sono due cose diverse, è bene tenerlo a mente sempre.
Avete letto il libro Morte dell’erba di John Christopher? Un capolavoro che vi consiglio di leggere dopo il quale, credetemi, alcune cose cambieranno in voi. In ogni caso, in questo libro è presente un personaggio incredibile (non voglio spoilerare, tranquilli) che è l’esempio perfetto di un uomo molto carismatico ma non adatto alla leadership, e perfettamente consapevole della cosa. Quindi levatevi dalla testa che leader e carisma siano sempre affiancati.

Ora, visto che abbiamo sempre pensato che il carisma sia un qualcosa che compete alla vita reale ovvero a quello che avviene tutti i giorni nelle nostre realtà, cosa c’entra il digital carisma? Perché Rudy Bandiera ha scritto un libro in cui parla di qualcosa declinato in digitale quando in digitale non è possibile declinare?
Perché ci sbagliamo! Ecco il perché.

Il carisma, la personalità, il fascino, sono cose (non sempre la stessa ma cose diverse) che possono essere “emanate” come una sorta di fluido e percepite anche attraverso la Rete. Se riusciamo a fare nostra questa certezza allora potremmo iniziare a costruire e sviluppare il nostro carisma, la nostra personalità online. Sì, ok, ma come?

Ecco, il focus del libro è proprio questo ovvero prima definire cosa sia il carisma, o meglio il digital carisma che ovviamente, per sua natura, non comprende tutta la parte di linguaggio del corpo e di abbigliamento per esempio, sono le nostre reazioni nei confronti degli altri, ancora più delle nostre azioni.

La Legge 35, una delle mie preferite, è un po’ il centro di tutto il resto del libro ed è importantissima, forse una delle più importanti. Ecco il titolo, il riassunto della Legge:

Le reazioni sono importanti quanto le azioni cui si riferiscono

Il fatto è che il carisma matura anche con attività passive, ovvero con attività che non comportano una nostra azione ma semplicemente il riconoscimento di una azione altrui.

Per fare un esempio semplice, se siamo in grado di individuare quando qualcuno mente non stiamo compiendo un’azione vera e propria, ma stiamo avendo una reazione (utilissima) e di conseguenza una azione. Ecco perché le reazioni sono importanti quanto le azioni a cui si riferiscono.

In definitiva, per sviluppare carisma o meglio quello che chiamiamo digital carisma dobbiamo avere una attenzione particolare per tutto quello che sta FUORI di noi, agli altri in sostanza. Dobbiamo ascoltare, assecondare quando necessario, stimolare, dire sì o dire no, dobbiamo aiutare oppure declinare. In pratica dobbiamo REAGIRE in maniera conscia e opportuna.

Questa, questa è la vera chiave del carisma.

Rudy Bandiera

Sito personale : www.rudybandiera.com
Giornalista e consulente marketing. Con una passione innata verso il marketing non convenzionale e le nuove tecnologie. È socio fondatore di NetPropaganda con Riccardo Scandellari. In tre parole: un adorabile saggio.

Libri scritti da Rudy Bandiera

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Google+ 0 Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×