LinkedIn: tutte le novità più recenti

0 Flares 0 Flares ×

Anche LinkedIn, come gli altri social network, modifica ed arricchisce le funzionalità disponibili per supportare le proprie strategie e per assecondare le preferenze degli utilizzatori.

Ma andiamo al punto. LinkedIn: tutte le novità più recenti già utilizzabili e in caso di rilascio da scoprire e sfruttare le affronterò qui di seguito.

Abbiamo visto LinkedIn trasformarsi da semplice repository per CV online, dove collegarci con chi già conosciamo, ad una  piattaforma ricca in cui poter condividere contenuti, usando anche gli hashtag, e sviluppare attivamente una rete di contatti professionali e il nostro personal brand.

Personal branding su LinkedIn

Tra gli elementi e i contenuti presenti sul Profilo LinkedIn che concorrono alla costruzione del personal branding vi sono:

  • l’immagine di sfondo
  • le nostre competenze e relative conferme
  • le segnalazioni che abbiamo ricevuto
  • le esperienze professionali
  • tutte le attività (post, articoli, commenti)
  • le risorse multimediali (documenti, video, immagini)

A questo proposito la novità più rilevante è l’introduzione di una nuova sezione “In primo piano”.

La nuova sezione ‘In primo piano’

Con il più recente rilascio dii febbraio scorso, i contenuti multimediali del profilo, che eravamo abituati a vedere al fondo della sezione ‘Informazioni’ (‘ About’ in inglese), hanno ora una sezione dedicata, un box denominato ‘In primo piano’ (‘Featured’) dove è possibile collocare in evidenza 4 tipologie di contenuti:

  • selezionare post che abbiamo creato o ri-condiviso;
  •  selezionare articoli che abbiamo pubblicato su LinkedIn;
  • caricare contenuti multimediali come immagini e documenti;
  • aggiungere link a contenuti esterni.

e modificare l’ordine di visualizzazione dei contenuti esposti.

I contenuti a cui teniamo di più hanno maggiore visibilità, tra l’altro sono anche più grandi.

Se non si ha alcun contenuto da mettere in evidenza, la sezione In primo piano verrà nascosta alle persone che visualizzano il profilo.

informazioni-linkedin

La vecchia collocazione degli elementi multimediali, al fondo della sezione Informazioni

Attenzione, al momento non è possibile aggiungere automaticamente i contenuti caricati nella sezione In primo piano, ma vanno aggiunti uno ad uno.

in-primo-piano

Il nuovo Box in primo piano

La visualizzazione degli articoli

Parlando di articoli, veniamo alla seconda novità: l’ultimo articolo pubblicato non è più presente nel box delle attività.

Novità su LinkedIn: dove sono finiti gli articoli?

La sezione ‘Articoli e attività’ era composta da 2 blocchi, quello di sinistra dedicato a mettere in evidenza l’ultimo articolo pubblicato, mentre quello di destra presentava l’elenco delle attività (post, commenti, likes) recenti.

Il vecchio Box Articoli e attività

articoli-e-novita

In particolare la preminenza e lo spazio dedicato all’ultimo articolo in evidenza  costituiva una carta da giocarsi per accrescere il nostro posizionamento e personal brand. Non tutti gli utenti LinkedIn infatti avevano pubblicato articoli su LinkedIn. Se è vero che gli articoli possono essere portati nella sezione ‘In primo piano’, è anche vero che diventa più difficile dare loro visibilità.

La vecchia visualizzazione, con l’articolo più recente nella colonna di sinistra scompare. Uno dei motivi per cui valeva la pena scrivere articoli era proprio il fatto che la loro collocazione all’interno del Profilo contribuisse al proprio personal brand.

Con la nuova visualizzazione di default delle attività, in cui sono scomparsi gli articoli cade uno dei motivi fondamentali che spingevano persone come me a continuare a pubblicare articoli.

Ora la sezione è stata rinominata semplicemente ‘Attività’ (‘Activity’) e quando è ‘chiusa’ mostra solo i post e i commenti.

Tutte le attività, che includono condivisioni e reazioni, articoli, post e documenti, restano visibili nella sezione se si clicca ‘Vedi tutti’ (‘See all’). Sono riportate tutte le attività degli ultimi 45 giorni, ordinate per recency.

La sezione Attività si trova appena sotto la sezione “In primo piano” del profilo, se presente.

attivita-linkedin

Il nuovo Box si chiama solo Attività e non più Articoli e Attività

Per visualizzare gli articoli si deve cliccare su “Tutte le attività” cliccando ‘Vedi tutti’ e poi navigare tra le differenti tipologie di contenuti.

Puoi sempre accedere agli Articoli cliccando sul bottone “Articoli”

 Le dirette Live

Una novità e ancora in fase di rilascio, è la possibilità di creare dirette Live, sia sul Profilo individuale che sulla Pagina aziendale. Questa ultima funzionalità è stata introdotta a gennaio 2020 e i risultati dichiarati da LinkedIn per i brand sono rilevanti, rispetto ai risultati ottenuti usando video non in diretta:

  • 7 volte il numero di reazioni generate
  • 24 volte maggiore il numero di commenti

Tra le applicazioni e l’utilizzo in chiave aziendale della diretta video:

  • Mostrare il livello di innovazione
  • Promuovere un evento
  • Celebrare traguardi ed eventi istituzionali
  • Attirare dipendenti
  • Dimostrare il proprio livello di competenza

dirette-live-linkedin

Per avvalersi di questa funzionalità, ancora non disponibile automaticamente a tutti, è necessario compilare un modulo disponibile qui. Sono al momento preferiti coloro che possono vantare un esperienza di video broadcasting, anche su altri social network come Facebook.

live-linkedin

Una volta ricevuta l’approvazione potrai utilizzare una piattaforma di terze parti tra quelle indicate da LinkedIn come Socialive, Restream.io, Wirecast, Vimeo etc. Molti professionisti stanno usando Restream.io o Vimeo. Ci sono già molte aziende che stanno utilizzando il broadcasting live come Hootsuite,

Notifica di Company update

Per I Social media Manager che gestiscono la pubblicazione di company update sulla Pagina aziendale LinkedIn segnalo 2 novità  introdotte di recente con l’obiettivo di favorire la partecipazione dei dipendenti e il loro contributo alla diffusione di contenuti associati al brand: la  possibilità di notificare un company update a tutti i dipendenti e di creare un post di Benvenuto ai neo assunti

modifica-aggiornamento-linkedin

Una volta pubblicato un company update il Social Media Manager può selezionare la voce “avvisa dipendenti di questo post”; in tal modo tutti i dipendenti potranno commentare, condividere e contribuire ad amplificare la visibilità e l’engagement del post grazie ai propri network individuali.

Infine è possibile “festeggiare un neo assunto” pubblicando un company update di Benvenuto a bordo. Basta cliccare sulla voce “festeggia un collega” che appare in fondo:

e selezionare una delle due voci disponibili:

Nella prossima puntata parleremo delle Stories su LinkedIn e di altre novità relative alle pagine e ai gruppi.

 

 

Leonardo Bellini

Digital Marketing & Social Business Advisor, si occupa di marketing digitale. Fondatore di DML, società di consulenza e servizi digitali, ha creato Social Minds, progetto di ricerca sull’utilizzo dei social media. Blogger con Digitalmarketinglab.it, nel 2015 ha aperto linkedinforbusiness.it.

Libri scritti da Leonardo Bellini

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×