TikTok: come hanno reagito i brand della moda

0 Flares 0 Flares ×

tik-tok-come-hanno-reagito-i-brand-della-moda

TikTok è un vero e proprio social network creato per i giovanissimi che consente di fare video della durata di 15/60 secondi con sottofondo musicale di ogni genere, da sketch comici, a balletti, challenge e sync. È un fenomeno che nell’ultimo anno ha raggiunto un successo incredibile: basti pensare che è diventato il social più scaricato in tutti gli Stati Uniti, creando una forte competizione con tutti i suoi concorrenti, in particolare Instagram e Facebook.

Tik Tok è un social media dedicato ai giovanissimi, in particolare ai ragazzi tra i 16 e 24 anni, ma sta iniziando a spopolare anche tra gli utenti nella fascia 25-30. Conoscere il target è importante per capire come le aziende possono approcciarsi sulla piattaforma per fare pubblicità e che tipo di pubblico potrebbero conquistare.

Tutti gli utenti iscritti a TikTok hanno un profilo personale dove sono contenuti i video pubblicati, il numero di follower e le visualizzazioni totali. La maggior parte degli utenti presenti sulla piattaforma è di sesso femminile (circa il 60%) e con un’età compresa tra i 13 ed i 24 anni.

I dati affermano che TikTok ha raggiunto 500 milioni di utenti in tutto il mondo. In Italia, ad oggi se ne contano 5 milioni. Questo social, secondo i numeri, può diventare una nuova opportunità per i marketer e per tutte le aziende alle quali interessa espandere il proprio business.

I brand della moda su Tik Tok

I brand della moda stanno sempre più popolando TikTok, avvalendosi di professionisti e di contenuti di qualità, per portare strategie innovative e nuove tipologie di monetizzazione. Ormai è certo che TikTok sia un social network con ampie possibilità di visualizzazioni; per questo motivo diversi brand fashion hanno deciso di iscriversi alla piattaforma e mettersi in gioco creando video divertenti per promuovere i propri prodotti.

Nonostante la maggior parte degli account di moda siano brand fast fashion, prettamente indirizzati ai giovani, esistono anche alcuni profili di grandi brand come Dior, Balenciaga, Calvin Klein e Rayban.

Tra gli account che hanno osato figura, ad esempio, H&M, che ha creato dei video con ragazze giovani che, accompagnate dal sottofondo musicale, cambiano outfit e acconciature con uno schiocco di dita, mostrando la linea di prodotti e make-up H&M in 15 secondi.

Un altro account che merita di essere menzionato è Asos che, con un seguito di quasi 90 mila follower, ha saputo utilizzare TikTok al meglio, pubblicando numerosi video divertenti e montati a regola d’arte dove vengono mostrati alcuni dei marchi o prodotti venduti sul proprio sito giornalmente. Un’altra tipologia di video che è stata utilizzata più volte, e che ha ottenuto un numero consistente di views, è quella che mostra un solo capo evergreen con diversi abbinamenti e accessori della linea Asos, creando così con un unico indumento diversi outfit.

La stessa strategia è stata messa in pratica anche da Bershka e Primark.

Sono molti meno invece i marchi di alta moda su TikTok. Inoltre, i pochi brand della moda che dispongono di un account ufficiale, come Dior, Balenciaga, Calvin Klein e Nike, non hanno pubblicato nessun video.

Ray Ban invece è uno dei pochi profili che ha usufruito di questa nuova piattaforma. Ad esempio, ha pubblicato dei video divertenti a tema natalizio, in cui diversi paia di occhiali vengono mostrati a suon di musica.

I brand della moda stanno cercando di capire quale strategia utilizzare per implementare le vendite e per puntare su un target nuovo o per rafforzare quello che già si ha. Attraverso challenge, canzoni del momento o sketch comici, i brand di moda reagiscono e si adattano al nuovo fenomeno, cercando di costruirsi il proprio spazio e il proprio pubblico.

 

Isabella Ratti

Sito personale : Isabella Ratti
Isabella Ratti, laureata in Lettere, Dottorato in Storia del gioiello e delle arti applicate, prima di approdare alla Consulenza d’Immagine, in qualità di Style Coach attraverso un percorso di alto livello formativo (Master alla Marangoni, Specializzazione allo IED e Central Saint Martins di Londra) ha lavorato per famosi Fashion Brands con ruoli di marketing, che l’hanno fortemente sensibilizzata sul tema dell’immagine come strumento di comunicazione in ambito lavorativo e personale, sia offline che online, la nuova frontiera del futuro. All’inizio della sua carriera ha maturato una grande esperienza nell’ambito del settore tessile nell’azienda di famiglia. Scrive di moda per diverse testate giornalistiche.
Con la sua azienda Isabella Ratti Style Coaching & Consulting Sagl lavora da anni nel campo del management consulting, si confronta con diverse realtà e settori, e questo le permette oggi di essere un valido sostegno per professionisti ed aziende che vogliono migliorare la gestione della propria attività.

Ultimi articoli di Isabella Ratti (vedi tutti)

Libri scritti da Isabella Ratti

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati saranno trattati per consentire l'inserimento e la pubblicazione dei commenti e delle recensioni. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l'Informativa Privacy

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 0 Flares ×